In un vortice di venti

Se solo potessi potessi rivivere i momenti per due volte.                                                 Quante cose cambiereste se aveste la possibilità di poterle rivivere tutte?                        Ogni parola detta, ogni lacrima versata, ogni sorriso, ogni carezza, ogni sogno.                  Vi svegliate, siete li a rivivere ogni cosa sbagliate, ogni cosa che vi ha fatto soffrire e ogni cosa che vi abbia fatto sentire vivi.

chi vive di ricordi, muore di rimpianti.  Ma che cosa resta ad ognuno di noi se privato del suo passato? NULLA

Siamo delle storie narrate per caso, versi scritti a casaccio in una notte di pioggia, poesie che sfuggono di mano a un poeta distratto, svogliato, che non ha tempo per scrivere l’ultimo rigo.

Il Punto di ogni vita è segnato dalla morte, per il resto, non ci restano che virgole, trattini, virgolette, puntini di sospensione, sospiri, lacrimi e sorrisi.

Siamo in un vortice di emozioni che ci portano a naufragare da una parte all’altra, in balia di un vento misterioso, arido, freddo. Ma a volte arriva lo scirocco, con quel suo fare superbo, che pretende di far dimenticare le turbolente sere di ghiaccio.

vuole portare calore, lo stupido                                                                                                          vuole portare gioia, lo stronzo

per poi andarsene via, lasciando dietro di se solo piante avvizzite e secche, perchè si sa, il calore fa solo male: ci fa ricordare quanto sia terribile vivere nella bufera, ma se ci si abitua, si arriva alla compassionevole consapevolezza che non è altro che un vento insieme agli altri, che porterà ad un unica direzione: morire.

Chi ha paura della morte o è stupido o è stolto. In questa frase vi è l’intero significato della vita: si nasce per morire, perchè averne paura?

tutto ciò che sta in mezzo non è altro che una serie di eventi che si susseguono, governati dal turbine di venti, che ora è scirocco, ora è tramontana.

ora ti fa volare verso cieli ignoti e meravigliosi, ora ti scaraventa a terra, mostrandoti la più cruda e angosciante verità della vita: morire.

Non avere fretta, non ucciderti, una serie di circostanze ti porteranno a farlo da se, in un giorno qualunque, in un posto qualunque, con persone qualunque.

Piuttosto vivi ora, facendoti trasportare dal vento che soffia, in qualsiasi direzione ti porti.. perchè in fondo è dolce naufragare in questo mare

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close